Casablanca

Casablanca . nuvole nere e onde vigorose dall’oceano. Aria piu’ fresca al tramonto.
Le famiglie e le puttane sul lungo mare  nella passeggiata povera della domenica. Ma le domeniche sia assomigliano .disperate dappertutto. La grande Moschea di Assan deux “galleggia sull’acqua” maestosa e verde. La periferia e’ illuminata dagli ultimi raggi. E’ lì che il terrorismo islamico fabbricando consenso e bombe ha sostituito la speranza dei poveri con l’orrore del martirio. Penso  al lungolago scalcagnato della mia città ,passeggiato di domenica ,anche lui, con minori angosce e forse consapevolezze. L’orizzonte è chiuso dalle nostre montagne  e il lago non è l’oceano ; fatichiamo ad immaginare altri mondi e speriamo  di evitare contagi e assedi . Ma i muri sono sempre di cartone

Leave a Reply

Your email address will not be published.