Mosca Nostalgia

A Mosca, nel bel quartiere centrale abitato da Bulgakov, non lontano dagli stagni, tra piccoli caffè ricchi di grazia e di segreta bellezza, ho bussato, una sera, alla porta di una casa – ristorante.
Una casa -vera- (o verosimile) con un ingresso, un salottino con biblioteca piena di libri che si espandeva per un lungo corridoio fino alla cucina. Era una casa della Mosca degli anni 70/80 . Il telefono nero alla parete , un televisore d’epoca che trasmetteva programmi musicali dei tempi di Bresnev e diversi soprammobili “di pessimo gusto”. La cucina (dove ho cenato) era a vista ,con stoviglie , tovaglie e cameriere uscite tutte da quegli anni bui.
Addirittura ,sulla parete di fronte, una grande fotografia in bianco e nero con l’improbabile padrone di casa, nudo sul cuscino, all’età di due anni.Non un posto libero e tanti aspettavano in piedi. La nostalgia della giovinezza? della povertà sovietica? della mancanza di libertà? o della grande URSS ? oppure soltanto uno scherzo, un brivido? Finita la cena ho constatato l’unica cosa reale della serata : la data sulla fattura :2010 e…il prezzo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.