Cae la noche tropical

Cae la noche tropical.
Ho pensato a questo sapendo la morte di Alvaro Mutis. Il titolo bello del bel romanzo di Manuel Puig, argentino, può accompagnare quest’altro grande scrittore sudamericano nel buio misteriosissimo della “notte tropicale”. La notte, ai tropici è differente dalla nostra e opposta a quell’altra, tutta particolare, dell’estremo nord. Vi è qualcosa di repentinamente avvolgente, sempre vi è nascosta una promessa. Il realismo magico della scrittura sudamericana è oggettività quotidiana, (soprattutto notturna), è un modo di vivere e di “sognare” che appartiene alla letteratura di tutta la latino-america.

Leave a Reply

Your email address will not be published.