Malpensa: carrelli no cost

Nel “Bagaglio a mano” del 7 giugno scorso avevo raccontato di come, in meno di 10 mesi, fossero lievitati i costi del carrello per il trasporto dei bagagli a Malpensa: ben 2 euro (+100% rispetto a prima), ma soprattutto non rimborsabili a fine utilizzo. Una sorta di “furto legalizzato”, senza contare i disagi per gli stranieri in transito non muniti della moneta in questione.
Rientrato da un viaggio pochi giorni fa (cinque mesi dopo la constatazione del rincaro), ho preso atto di una, finalmente positiva, novità: i carrelli sono a disposizione dei viaggiatori in “comodato gratuito” (come, peraltro, nel resto del mondo).
Non so se – ma non credo – sia stata determinante la mia segnalazione dalle colonne del Giornale di Lecco (più probabile che sia stata “aggiuntiva o rafforzativa” di altre), ma in ogni caso conforta la mia convinzione di quanto sia importante, qui ed ora, non considerare mai una “follia” amministrativa come l’ineluttabile frutto di incompetenza o di sopruso. Meglio invece segnalarla, indicarla come tale, in tutti i modi possibili e con tutti gli strumenti a disposizione. Solo allora un cittadino dichiara a chiare lettere che non si rassegna ad essere considerato un suddito.

Leave a Reply

Your email address will not be published.