Il Diario del Danubio: musica e vita tzigana

Così come per il Danubio nel suo lungo percorso, dalla sorgente in Germania al delta nel Mar Nero, la brava scrittrice e antropologa francese Virginie Luc ha seguito, nei meandri di questo grande fiume europeo, la musica e la vita tzigana.

Nel suo -Journal du Danube-(Diario del Danubio) – edizioni -L’age d’homme- 2014 – ha saputo riannodare i fili d’Arianna, liquidi e sinuosi come il fiume stesso, dello strano popolo degli uomini,  dei Roms, la più grande minoranza etnica della vecchia Europa.

Il libro, importante per chi volesse conoscere meglio questi cittadini europei malfamati e in ogni caso mal-amati, traccia un percorso, soprattutto musicale, una via dei canti, capace di raccontarci la vita vera di comunità spesso “complicate”, ricche di storia e di problemi.  Sempre affascinanti.

Nella prefazione, scritta dal regista Tony Gatlif, si ricordano il mito e la verità  della “Carmen” di Mérimée e di tutti i grandi autori, musicisti, pittori che hanno amato queste genti disperse nelle strade d’Europa. Un popolo che da sempre – e ancora – è un popolo che resiste con forza a questa nostra “disastrosa modernità”.

IMG_1350

Leave a Reply

Your email address will not be published.