La zanzariera di Manakara

Mi sveglio sudato, il letto improvvisato, la “zanzariera volante” che come una medusa fluttua e sparge, nei lunghi veli sporchi, il suo acido veleno alla brezza dell’alba. Meglio allora il possibile contagio del male antico, fratello di sangue di questa gente, di questo fiume, di questo mare. Meglio la malaria, allora, a questa zanzariera che la toglie l’aria , che come una medusa avvolge incubi e presagi impedendo così al sogno di mischiarsi alla verità. La costa est del Madagascar è la più insicura, per via delle piogge, dell’Oceano aperto, delle malattie. Ma ,per fortuna, ancora oggi, per un viaggio vero non ci sono “sicurezze” che tengano…

Leave a Reply

Your email address will not be published.