IL LINGUAGGIO , LA PAROLA

Ho ascoltato in un incontro recente la seguente ipotesi sulla nascita del linguaggio umano :

dalla emozione, dal grido nasce poi la struttura via via sempre piu complessa della nostra lingua. Ma anche qui : al principio fu l’emozione.

Mi appare assai probabile questa teoria , ed assai poetica-   d altro canto quasi sempre poesia e verita’ sono in accordo- e penso anche che la nascita della pittura stia in quelle commoventi mani di diversi colori stampate sulle pareti di tante grotte neolitiche.

stessa emozione, stesso grido.

COL TEMPO SAI

IL tempo mi e’ apparso , per molto del mio tempo, il seguire avventuroso di stagioni e di possibilita’. L’estate sopratutto era la stagione -senza tempo- infinita .

Ora per me, e i miei coetanei, credo, il  tempo si e’ rarefatto .

La più nota canzone di LEO FERRE la ascolto come un appunto.

Le elezioni son passate…

Ma i miei amici non traggono lezioni nemmeno questa volta…

Convinti d’essere nel buono e nel giusto abbassano la testa e vanno avanti . -LA DERROTA ES EL BLASON DE L’ALMA BIEN NACIDA ?- Forse, ma ad insistere si fa sempre peccato.

A PROPOSITO DI ELEZIONI

Non sono MAI “stato” fascista, nè comunista, mai democristiano. A parte questo ho creduto un po’ a tutto.

Se dovessi scegliere il colore della mia bandiera penserei al raffinato e profondo NERO . Il colore di quelli che sanno…

” A MEZZ’ASTA SULLA SPERANZA. SVENTOLA SULLA MELANCONIA”

DOMENICA

Quasi estate. Il caldo di maggio, gia’ grigio il cielo affumicato. la gente affolla il nastro sconnesso della passeggiata a lago, guarda i cigni che guardano la gente come fossero pezzi di pane. dar da magiare a qualcuno che apprezza ci  avvicina alla funzione umana .Forse la sola?avvicina alla serenita’?